Le password tradizionali stanno sempre più mostrando la loro inadeguatezza a proteggere dati sensibili. Da una parte abbiamo l’aumento di cyber minacce, frodi, truffe; dall’altra il proliferare di una moltitudine di piattaforme, account e password che rende difficile agli utenti ricordare le credenziali senza utilizzare sempre le stesse. Il Voice Recognition, basato sulla biometria vocale, offre oggi una soluzione alternativa, o quanto meno complementare, più sicura.

 

Biometria vocale

La biometria è uno strumento che ha lo scopo di identificare una persona in base a determinate caratteristiche fisico-biologiche e comportamentali. Nel settore della sicurezza viene già ampiamente utilizzata in tutto il mondo.

La biometria vocale, quindi, è quel sistema informatico in grado di identificare una persona a partire dalla voce. Infatti, la voce di ognuno di noi è il risultato di caratteristiche uniche e peculiari ed è per questo che, al pari di un’impronta digitale, può essere utilizzata per il riconoscimento di una persona.

Trovi maggiori dettagli nell’articolo Biometria Vocale: sicurezza e vantaggi per le aziende.

 

Mercato del Voice & Speech Recognition

I continui sviluppi delle tecniche di Machine Learning e degli IoT stanno portando una crescita considerevole del mercato del “Voice & Speech Recognition”, che nel 2021 è arrivato a valere 3,5 miliardi di dollari. Si stima che nel 2028 il valore sarà di 10 miliardi di dollari.

 

Voice Recognition e Sicurezza: alcuni esempi

Sempre più organizzazioni utilizzano la Voice Recognition per garantire una maggiore sicurezza sia delle strutture che dei servizi erogati ai clienti.

Vediamo alcuni esempi di biometria vocale adoperata per la sicurezza:

  • Autorizzazione di pagamenti tramite mobile
  • Accesso a servizi online o telefonici di banche altrimenti disponibili solo da sportello
  • Impedire l’accesso non autorizzato ad aree sensibili
  • Autenticazioni sicure nel settore sanitario

Per citare un caso concreto possiamo prendere come riferimento General Motors che utilizza i sistemi di identificazione vocale per limitare l’accesso ad alcune sale computer. Per quanto riguarda l’implementazione del riconoscimento vocale in ambito customer service possiamo invece citare Charles Schwab & Company, Sears & Roebuck and Company e United Parcel Service of America Inc.

 

Il futuro delle password

Difficile prevedere esattamente quale sarà lo sviluppo in ambito sicurezza. È chiaro, però, che in alcuni contesti il Voice Recognition sta mostrando di essere più sicuro e affidabile delle password tradizionali. Probabilmente queste ultime non spariranno, ma verranno sempre più accompagnate da sistemi d’identificazione biometrica.

 

Polyphonic: Audio Recognition Engine

Polyphonic, soluzione di Audio Recognition (in fase di brevettazione), permette l’utilizzo della voce come elemento di riconoscimento certo dell’individuo.

Attraverso particolari algoritmi di Machine Learning e Deep Learning, abilita l’audiometria ad identificare persone e luoghi, anche da audio di bassa qualità e con rumore di fondo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE…

biometria vocale- audio recognition

BIOMETRIA VOCALE: 3 VANTAGGI PER LA PREVENZIONE DEI CRIMINI E LE ATTIVITÀ INVESTIGATIVE

La biometria vocale è uno strumento sempre più usato nell’ambito della sicurezza per la prevenzione di crimini e le attività investigative. La voce di ogni persona ha caratteristiche uniche correlate a qualità fisiologiche che ne definiscono le frequenze. È per questo…

Leggi tutto

Audio Recognition- Artificial Intelligence

AUDIO RECOGNITION: ARTIFICIAL O HUMAN INTELLIGENCE?

L’Audio Recognition è la scienza che permette di avere macchine in grado di identificare suoni di qualsiasi tipo: persone che parlano, cani, aerei, suoni ambientali, ecc. È una nuova disciplina, per cui ci sono elementi che capiamo e altri ancora da scoprire….

Leggi tutto

Share This